Overwatch: una guida alla storia di Moira

Moira O'Deorain è una cittadina irlandese e una maestra genetista.

Moira è stata una genetista brillante ma estremamente controversa in gioventù. Ha cercato di scoprire il segreto per riscrivere gli elementi costitutivi fondamentali su cui è costruita la vita.

È disposta a prendere qualsiasi misura per raggiungere questo obiettivo, abbandonando ogni etica alla ricerca del potere e della verità.

L'unico obiettivo di Moira è il progresso della scienza. È questo obiettivo che l'ha portata a non avere una visione negativa di Overwatch, credendo che fossero responsabili dell'arresto della marcia del progresso.

Con questo in mente, Moira è stata aperta a lavorare con organizzazioni malvagie che dominano il mondo nonostante non avesse alcuna ambizione per questo. Finché sostengono il suo lavoro senza riserve, allora non ha litigi.

O'Deorain ha fatto una forte impressione dopo aver pubblicato un documento che descrive in dettaglio un metodo per creare programmi in grado di riscrivere il DNA a livello cellulare. Nonostante sia una possibile cura per tutte le malattie umane, la ricerca ha causato una divisione tra i suoi coetanei.

Alcuni consideravano il lavoro pericoloso e non etico. Mentre altri lo hanno sostenuto. Indipendentemente da ciò, il giornale ha finito per danneggiare gravemente la sua carriera e la sua reputazione, attirando il contraccolpo di molti gruppi, incluso Overwatch.

Tuttavia, è stata contattata dal comandante di Blackwatch Gabriel Reyes (Reaper) e le è stato offerto un posto all'interno dell'oscura organizzazione. Ha accettato e ha assunto un ruolo consultivo su questioni relative alla genetica per il comandante.

Durante questo periodo, ha approfondito la sua ricerca e sviluppato nuove tecnologie e armi per Blackwatch.

Senza le restrizioni etiche dello studio convenzionale, la sua ricerca è progredita rapidamente. Ad un certo punto, ha sperimentato su Reyes stesso, il risultato che gli ha conferito abilità sovrumane. Ciò ha causato la decomposizione e la riproduzione delle sue cellule a un ritmo estremamente rapido. Il suo impiego con Blackwatch è stato mantenuto strettamente confidenziale e solo gli altri membri McCree e Genji ne erano a conoscenza.

Moira è stata coinvolta nella famigerata missione Blackwatch a Rialto, dove l'obiettivo era catturare l'uomo d'affari di Talon Antonio Bartalotti.

Se stessa, McCree, Genji e Reyes si sono diretti al suo rifugio a Venezia, dove hanno trovato il terreno brulicante di soldati Talon. In attesa del buio, il gruppo si è infiltrato nel rifugio e ha trovato Bartalotti nel suo ufficio.

Bartalotti era molto fiducioso nel dire che questa operazione di Blackwatch sarebbe stata infruttuosa. Credeva che l'arresto di un rispettato uomo d'affari da parte di Overwatch sarebbe stato un disastro per le pubbliche relazioni e che i suoi potenti amici lo avrebbero messo fuori custodia in pochissimo tempo.

Pensandoci un po', Reyes è d'accordo. Facendogli un buco nel petto, Reyes ha fatto volare l'uomo fuori dalla finestra del suo ufficio con la forza delle riprese, lasciando il gruppo a combattere per uscire.

In seguito, Moira ha espresso come era d'accordo con ciò che aveva fatto. Indipendentemente da ciò, ciò ha portato alla rivelazione al mondo dell'esistenza di Blackwatch e, alla fine, alla caduta di Overwatch.

Dopo lo scioglimento dei gruppi, Moira ha dovuto cercare finanziamenti alternativi. È stata invitata a diventare ministro della genetica negli Oasis e ha prontamente accettato.

Durante questo periodo, circolavano voci sul fatto che in realtà fosse sostenuta da Talon da un po' di tempo. Questi si sono rivelati accurati, essendosi guadagnata un seggio nel consiglio di governo quando Doomfirst è tornato.

More posts